La mia Croce è troppo lunga e pesante!

Si racconta che nel sentiero che porta ala nostra salvezza a tutti gli uomini viene data la propria Croce.

Ad uno tra i tanti la propria sembrava troppo pesante da portare e si lamentava.

Così un amico che si trovava di fianco a lui si fermò, posò per un attimo la sua Croce e gliene segò via un pezzo, alleggerendola.

Più avanti, però, si lamentò ancora ed un altro, che non conosceva, si fermò e fece lo stesso.

La Croce era più leggera e lui procedeva nel cammino anche più velocemente degli altri, ma dopo un altro po’ si lamentò ancora, stavolta con Dio, che gli concesse di tagliarsi da solo la lunghezza che voleva.

Così la Croce era veramente leggera e, a passo veloce, raggiunse un largo torrente. Non sapendo come fare per attraversarlo, perchè era profondo, aspettò gli altri, che, con le loro lunghe Croci, si fecero dei ponti per attraversare il torrente impetuoso. Resosi conto che la sua Croce era troppo corta, la gettò ugualmente e si tuffò per salirci e remare con le mani ma la corrente troppo impetuosa lo portò sugli scogli e in mezzo alle rapide, dove perì.