Consiglio regionale del 3 luglio 2011

 

Questa volta siamo a Certosa! Continua il Consiglio regionale Tour. Una bella tradizione che vede il consiglio regionale ospite di volta in volta di una delle Comunità della Regione. Un modo per far partecipare tutti alla vita della regione. L’appuntamento è per il giorno 3 luglio alla Certosa di Rivarolo alle 9,30. Di seguito la documentazione per arrivare e partecipare attivamente.

[mypdf file=”2011/06/convocazionecr20110703″ title=”Convocazione e ordine del giorno”]

[mypdf file=”2011/06/calendarioregionale11-12-cr20110703″ title=”Calendario appuntamenti regionali 2011-2012″]

[mypdf file=”2011/06/percorsosviluppo” title=”Proposta pattuglia sviluppo”]

[mypdf file=”2011/06/cartacomunitatigullio” title=”Carta comunitaria del Tigullio”]

[mypdf file=”2011/06/regolamentotigullio” title=”Regolamento della Comunità del Tigullio”]

[mypdf file=”2011/06/indicazionicertosa” title=”Dove è la Certosa di Rivarolo”]

[mypdf file=”2011/06/consigliperarrivareacertosa” title=”Quello che il satellitare non dice”]

Alle ore 9,30 il Segretario Regionale dopo aver verificato la presenza di tredici comunità su sedici, dichiara valido il Consiglio e dà inizio ai lavori. Sono presenti il Segretario Regionale A. Bavassano, l’Assistente Regionale Don Franco Anfossi (13,30), il Vice Segretario Nazionale M. Rocca, il Consigliere Nazionale R. Ursino, il vice Segretario Regionale M. Caputo, i consiglieri eletti R. Montaldo Bisso e L. Cardellini. Non sono rappresentate le comunità di Imperia, di Pietra Ligure e di Ge-Castello. Sono inoltre presenti per le Pattuglie Permanenti o responsabili di progetto G.L. Pedemonte, M. Bargagliotti, G. Vinciguerra, E. Casari, Maria Pia Profumo, il tesoriere G. Lano e gli AASS della Comunità di Certosa.

 

Dopo la recita delle Lodi proposte dalla Comunità di Certosa, il Segretario regionale Bavassano ringraziando la comunità ospitante, propone di evidenziare i ‘segni di speranza’ percepiti in questo periodo:

  • Bavassano Il 22 maggio ‘festa di primavera di Borzone’ erano presenti ~ 100 AASS, il posto molto bello con la camminata nel bosco tra alcune vestigia romane, ottima l’accoglienza e l’ospitalità.  A Vara il 21 e 22 maggio si è tenuto un campo regionale R/S Agesci che ci ha visto testimoniare il lavoro fatto sul ‘Bene Comune’. Il 28 e il 29 maggio sempre a Vara si sono svolte le ‘Fucine x Capi Agesci’, su Pioneristica, Botanica e Topografia, con la partecipazione di AASS (‘Albo delle Competenze’) che hanno offerto la loro competenza in un clima coinvolgente e molto positivo.  Per la ‘rete interassociativa’ (arrivata a 9 associazioni) il giorno 11 giugno allo Starhotel si è tenuto il convegno – molto partecipato dagli AASS – sulla ‘settimana sociale di Reggio Calabria’, il cammino si sviluppa molto positivamente e c’è tanta voglia di continuare.  Il 29 giugno la Pattuglia Sviluppo regionale ha incontrato a Varazze un gruppo di adulti che hanno manifestato interesse per la nascita di una nuova comunità: il 15 ottobre è previsto un incontro decisivo per iniziare un percorso.
  • Caputo E’stato recepito l’invito della comunità di La Spezia per la collaborazione di servizio durante le ‘Paraolimpiadi’: ha partecipato un nutrito gruppo di AASS provenienti anche da Genova, è un bel segnale di partecipazione ad una bella esperienza.
  • Cardellini Porge i ringraziamenti da parte degli organizzatori agli AASS presenti che hanno fatto un bel servizio.
  • Vinciguerra I referendum sono passati con l’impegno (anche un po’ nostro) sia dei singoli sia dei gruppi, cambiare il mondo si può.

Punto 1 odg – Caputo e Montaldo chiedono come è stato vissuto il lancio del polo di eccellenza sia il 22 maggio a Borzone che in seguito nelle riunioni di Comunità, inizia un giro di tavola tra i magister per recepire le impressioni e l’argomento scelto tra quelli proposti:

  • Albenga, abbiamo scelto ‘etica e scautismo’, anche gli altri punti molto interessanti, la voglia di fare c’è le idee sono tante in estate lavoreremo singolarmente poi alla ripresa delle attività, in gruppo;
  • Tigullio, anche noi abbiamo scelto l’’etica e scautismo’, a settembre cercheremo di coinvolgere tutta la comunità e vedere come procedere;
  • Levante, la festa molto bene alcuni della comunità non erano presenti perché impegnati con cresime e comunioni, l’argomento scelto è la ‘Costituzione’, prevediamo di lavorare a pattuglini;
  • Cornigliano, l’argomento scelto è la ‘Costituzione’, molto gradevoli la giornata e il gioco, a fine luglio al campo si approfondirà, non tutti sono interessati, ma poi lavorano – comunicano inoltre che è stato eletta la nuova magistra Benedetto Alba;
  • Quinto, molto bene la giornata una bella esperienza di accoglienza e di scautismo, argomento scelto dalla comunità è ‘etica e scautismo’;
  • Centro, buona la festa contenuti positivi, dopo aver dibattuto gli argomenti proposti ha scelto la ‘Costituzione’;
  • Valpolcevera, buona partecipazione, argomenti buoni, abbiamo scelto ‘la Costituzione’, anche perché già inserita in un programma di dibattiti in comunità partito un anno fa sui 150 anni della Repubblica, ci metteremo sotto per studiare il metodo di lavoro;
  • Città, giornata molto bella, eravamo in pochi perché alcuni erano impegnati con le attività di servizio ai campi AGESCI, l’argomento scelto è ‘la Costituzione’, lavoreremo per pattuglini, anche gli altri argomenti possono rientrare nella Costituzione;
  • Pegli, personalmente non ero presente, siamo rimasti in pochi che partecipano attivamente alle attività, l’argomento scelto è l’’etica e scautismo’;
  • Sestri, soddisfatti della bella giornata, l’argomento scelto è ‘la costituzione’, le cose che facciamo all’interno del MASCI sarebbe bene portarle ancor più a conoscenza dei giovani dell’AGESCI, un contatto con ex scout potrebbe far nascere interesse e inserirsi nelle nostre comunità;
  • Sanpierdarena, partecipazione soddisfacente, bene la giornata, scelgono ‘etica e relativismo’ e suggeriscono il libro “ Per un’etica condivisa” di Enzo Bianchi;
  • Certosa, non abbiamo partecipato, metteremo la comunità sotto torchio per la scelta dell’argomento al prossimo campo di fine luglio a Vara;
  • La Spezia, voglia di mettersi in gioco e mettersi in rete per un lavoro organico e al meglio, buona la partecipazione bella la giornata, l’argomento scelto è ‘la Costituzione’, ringraziano la comunità del Tigullio per l’organizzazione.

Le comunità assenti in precedenza avevano comunicato di aver scelto: Imperia, ‘etica e scautismo’; Pietra Ligure, il ‘tema del relativismo’; Castello, ‘la Costituzione’.

Prossimo appuntamento il 22 ottobre allo Starhotel di Genova un incontro con Prof. Magatti e P. Gamberini, poi ad il 14 e 15 aprile ci saranno gli incontri a ponente e a levante, è bene che ci sia collaborazione tra le comunità che hanno scelto lo stesso argomento ed eventualmente anche con realtà esterne al Masci.

Punto 2 odg – Bavassano chiede a Casari di relazionare il Consiglio sulle attività con Agisci.  Il 21 e 22 a Vara, al campo regionale per RS dell’AGESCI, abbiamo fatto una testimonianza sul ‘Bene Comune’, il 28 e 29 maggio sempre a Vara si sono svolte le ‘Fucine per Capi’ di Pioneristica, di Botanica e di Topografia, con la partecipazione di AASS ‘iscritti’ all’ ‘Albo delle Competenze’, non abbiamo partecipato invece per problemi organizzativi ai campetti E/G del 26 e 27 maggio. Migliazzi, che con la comunità di Certosa ha tenuto la ‘Fucina’ pionieristica, riscontra in Agesci un forte interesse e un bisogno di conoscenza delle materie scoutistiche, si sono piacevolmente meravigliati di quello che gli adulti hanno testimoniato, e hanno sollecitato a proseguire, è stato distribuito anche un manualetto di pionieristica. Casari esprime la necessità, già condivisa con Agesci, che per le prossime occasioni sarebbe bene aggiustare il tiro in base alle necessità e al livello dei partecipanti, si può provare con diversi livelli di approfondimento ed eventuali nozioni di base tarati sul livello dei partecipanti Scout, lo stesso problema si è verificato con l’astronomia, mentre con la botanica è andata meglio, è stata fatta ‘cambusa’ con le erbe e i fiori, si potrebbe proporre questo tipo di esperienza anche alla Branca lupetti e E/G.  Diventa necessario aggiornare ed ampliare ‘l’Albo delle Competenze del Masci Liguria’ entro la fine di ottobre 2011 per poterlo offrire in tempo alla programmazione ed alla informazione regionale Agesci.  I prossimi, alcuni certi altri possibili, appuntamenti con AGESCI sono il 15 e 16 ottobre con il ‘jamboree dell’aria’ a Cà du Pin a Sori, la luce di Betlemme 17 dicembre accoglienza, il 18 cerimonia diurna se possibile in cattedrale (date sono da verificare). A primavera un convegno dell’AGESCI sull’educazione alla fede nel quale saremo coinvolti, è previsto un consiglio regionale congiunto con AGESCI il 22 gennaio 2012, si prevede di partecipare al thinking day del 22 febbraio.

Vinciguerra  chiede che tutte queste cose che ci sono state e che ci saranno trovino spazio e materiale sul sito del MASCI Liguria.

Punto 3 odg – Bavassano il prossimo anno sarà molto intenso e prevederebbe (normalmente maggio giugno) anche l’assemblea elettiva regionale: per garantire continuità nella preparazione del polo di eccellenza e della partecipazione all’evento ‘Piazze, Trivi e Quadrivi’ e consentire di fare una verifica ed una riflessione seria sul triennio oggetto delle elezioni, il CE propone di spostare l’assemblea a novembre, dopo l’evento nazionale, in tempo per garantire al prossimo consiglio di partire con un nuovo percorso. E’ approvato all’unanimità lo spostamento della data dell’’assemblea elettiva a novembre 2012.

Bavassano illustra il calendario ‘2011-2012’ per le prossime attività regionali, e dopo un giro di tavola finalizzato ad esaminare eventuali concomitanze con eventi e ricorrenze propri delle Comunità, è approvato all’unanimità (allegato 1).

Punto 4 odg – Bavassano presenta il dott. Sandro Frisone consigliere di amministrazione di Coop Liguria, che dopo averci presentato le attività specifiche di Coop nel campo della formazione e nel campo dell’associazionismo, ci illustra il progetto ‘Acquedotto Genova’ per sostenere, mediante la raccolta di tappi in plastica, i progetti di approvvigionamento idrico nella Regione di Dodoma in Tanzania (www.cmsr.org). Anche il Masci Ligure, attraverso una possibile convenzione, è invitato a partecipare al progetto insieme ad AMIU, alla ditta Europlastic che trasporterà e riciclerà i tappi, e al Centro Mondialità Sviluppo Reciproco di Livorno che beneficerà del ricavato della vendita dei tappi per allestire i progetti in Tanzania. Il cassonetto per il conferimento dei tappi sarà probabilmente posto nella nuova isola ecologica AMIU di Prà, e il nostro coinvolgimento nel progetto, come quello della Coop, sarà la divulgazione, la sponsorizzazione e la sensibilizzazione in special modo verso le scuole ed i giovani. Il progetto sarà proposto pubblicamente alla città ad ottobre 2011. Il Consiglio ringrazia e accoglie favorevolmente la proposta del dott. Frisone e si riserva di esaminare la proposta di Convenzione prima di eventualmente approvare ufficialmente la partecipazione del Masci Liguria al progetto.

Ore 13 sospensione per pausa pranzo con la degustazione di un ottima pastasciutta al sugo di funghi cucinata dalla comunità Certosa, i lavori riprendono alle ore 14,30.

 

Punto 5 odg – Comunicazioni del SR: ricorda il concorso fotografico sulla vita delle Comunità (sul sito www.masciliguria.org tutte le modalità di partecipazione) il termine viene prorogato in quanto poche foto sono giunte, siete pregati di inviare foto che illustrino la vita delle vostre comunità – specie in questo periodo di campi estivi e bivacchi. Sempre sul sito è stato pubblicato un artico del Centro studi Mario Mazza per la ricerca di volontari; dal 26 al 28 agosto in Piemonte si tiene un Campo della Responsabilità (Pepi nella Staff!!) siete caldamente invitati a partecipare (la regione copre la quota campo!!).

 

Punto 6 odg – La Pattuglia Sviluppo illustra il documento allegato alla convocazione sull’individuazione di un percorso per chi vuole avvicinare lo scoutismo adulto e formare una nuova comunità. E’ un documento che recepisce le indicazioni ricevute alla Bottega Nazionale 2011 sullo Sviluppo di diventare Piloti e Missionari verso i possibili nuovi adulti scout.  Il percorso individuato chiede a chi vuole entrare nel Masci di approfondire i temi centrali del fare scoutismo adulto per non creare aspettative sbagliate e motivare invece una scelta più ragionata. Impegna anche la Regione attraverso le strutture di servizio e tutte le comunità a garantire alle eventuali comunità nascenti un’assistenza sia in fase iniziale che per i primi periodi di adesione al Masci. Il percorso della nascente comunità sarà accompagnato da un paio di referenti regionali della Pattuglia Sviluppo, che dovranno essere i piloti del gruppo di adulti individuato dai missionari. Non esiste una ricetta unica valida per tutte le nuove comunità nascenti e il documento lascia ampio spazio alla tipicità dei gruppi che vogliono costituirsi in comunità. Dopo una proficua discussione che propone anche di eliminare la durata consigliata per il periodo di pilotaggio, lasciando la valutazione alla regione caso per caso, il documento è approvato all’unanimità (allegato 2).

 

Punto 7 odg – La comunità del Tigullio a due anni dalla nascita ha presentato la propria Carta di Comunità e il relativo regolamento, al Consiglio Regionale. Constata la conformità a quanto previsto dai documenti nazionali il Consiglio autorizza il SR ad inoltrare al Presidente Nazionale la Carta di Comunità del Tigullio per la definitiva approvazione.

 

Punto 9 odg – Caputo, al convegno dello Starhotel del 11 giugno, molti di noi erano presenti, i contenuti dei relatori sono stati molto validi e ricchi di spunti, appena possibile il testo degli interventi sarà messo sul sito. Il progetto di collaborazione interassociativa va avanti e diventa sempre più robusto ed ambizioso. Sono previsti altri incontri sia a novembre che a primavera 2012. Sarà pronto a settembre il nuovo testo di meditazione condiviso dalle associazioni “Alzati e cammina!” per le letture domenicali.

 

Punto 8 odg – Bavassano distribuisce il testo ed illustra la proposta, presentata all’ultimo Consiglio Nazionale di maggio, di finanziamento per l’Impresa Nazionale base scout di Sala, in ‘votazione telematica’ in questi giorni da parte di tutti i segretari regionali e consiglieri nazionali. La proposta chiede che tutte le comunità si impegnino per 5 anni a vendere almeno 5 calendari del Masci al prezzo di 5 euro per coprire il costo del mutuo che si attiverebbe con la Banca Etica a copertura delle spese necessarie al completamento dei lavori. La cifra verrebbe chiesta come quota anticipata aggiuntiva al censimento di comunità, e potrebbe essere reintegrata dalla vendita dei calendari che le comunità riceverebbero.

Dal giro di tavola tra le comunità emergono varie considerazioni tra le quali:

  • la necessità che l’autofinanziamento eventualmente sia previsto anche per le altre Imprese Nazionali (Eccomi, Centro Studi M:Mazza…);
  • che se si decide di istituire una sorta di quota aggiuntiva per le attività, che questa possa ricadere anche sulle necessità delle regioni che sempre più promuovono nuove iniziative (polo di eccellenza, rete interassociativa, Fondazione le Gioiose con Agesci Liguria;
  • che sia pensata ed organizzata una attività di autofinanziamento non solo basata sulla vendita di calendari, ma che si esamino anche altri prodotti quali magliette, prodotti di Sala (marmellate) ….etc.

Le comunità esprimono al SR ed al Consigliere Nazionale presenti la necessità che siano recepite queste considerazioni per poter accogliere e rendere operativa la proposta fatta in Consiglio Nazionale.

 

Alle 16,30 il consiglio si chiude con la partecipazione alla S Messa celebrata dall’assistente regionale don Francesco Anfossi, nella chiesa di San Bartolomeo della Certosa.