Consiglio regionale del 25 marzo 2012 – pubblicato il verbale

[mypdf file=”2012/04/cr20120325″ title=”Scarica il verbale”]

[mypdf file=”2012/03/convocazionecr20120325″ title=”Scarica la convocazione”]

Un pò assonnati per l’ora legale ci siamo trovati puntuali all’Istituto Calasanzio ospiti della Comunità di Cornigliano.

Erano assenti le comunità di Certosa, Imperia e Albenga ed i presenti si sono dimostrati subito pronti per affrontare il lungo ordine del giorno.

Come al solito abbiamo iniziato evidenziando i “segni di speranza” che infondono ottimismo all’azione del Masci Ligure.

Citiamo la partecipazione alla giornata di Libera, gli incontri pubblici organizzati dalle Comunità con l’assessore regionale Rossetti, il giornalista e scrittore Maggiani, il magistrato Sansa.

Come primo argomento all’ordine del giorno abbiamo parlato del progetto “Acqua per l’acqua”, più volgarmente detto “Progetto tappi”.

Nando e Paola hanno detto che la realizzazione è partita e l’interesse si sta diffondendo in tutta Genova e non solo. La collaborazione tra Coop, Amiu e Masci inizia a dare i suoi frutti concreti. Un primo container di tappi è già stato completato. L’impegno è quello di rendere sempre più capillare la distribuzione dei centri di raccolta e di far si che anche nel resto della Liguria si possa partire con analoghe iniziative.

Ci stiamo preparando per la fase conclusiva del progetto regionale di formazione su “Etica individuale ed etica delle istituzioni” con i lavori sui tre filoni che le comunità hanno scelto di approfondire: Etica e costituzione, etica e relativismo, etica e scautismo.

Sono già stati individuati luogo e relatori per il convegno conclusivo di giugno:

La biblioteca Berio di Genova, per il luogo ed i relatori:

Riccardo Della Rocca, il nostro presidente, che rifletterà sul tema dell’etica e la Costituzione

Prof Lupi, filosofo, che parlerà di Etica e relativismo

Massimiliano Costa, adulto scout, presidente del Centro Studi Mario Mazza, che parlerà di Etica e scautismo.

Piano piano sembra che si stia facendo un salto di qualità. Piano piano stiamo uscendo dalle nostre sedi e dai teatrini parrocchiali per proporci sempre più alla società civile. Il fatto che un ente pubblico e di prestigio  come la Biblioteca Berio abbia messo a disposizione la sua struttura per il nostro incontro, inserendolo nel suo programma di proposte culturali, è un ottimo segno che ci impegna e ci obbliga a non tornare indietro.

Scritto questo, ecco il programma in sintesi:  al mattino incontro pubblico alla Berio, poi pranzo comunitario a Santa Maria di Castello e nel pomeriggio la presentazione e condivisione del lavoro delle Comunità.

Da qui a giugno abbiamo un altro appuntamento che coinvolge i magister e alcuni rappresentanti delle comunità. Parliamo del 14 aprile. In tale data ci sarà una verifica regionale del lavoro svolto, un sorta di test per vedere se siamo in sintonia, se c’è qualcosa da mettere ancora a punto.

Dal progetto di formazione regionale si passa agevolmente all’incontro nazionale di Salerno dal titolo fantasioso “Piazze ect… “.

Qui come regione saremo impegnati a documentare il lavoro svolto. Bell’impresa mettere insieme documenti in Power Point, testi, fumetti e quant’altro….. Ma la fantasia non manca e quindi, avanti tutta!

Alessandro ha presentato il rendiconto 2011 e la previsione del 2012 che sono stati approvati all’unanimità.

Il 5 e 6 maggio 2012 ci sarà il Bivacco dello Spirito. Quest’anno si svolgerà all’insegna del risparmio a Genova per poter destinare parte delle quote di partecipazione agli alluvionati della Val di Vara. Nocciolo del programma sarà la visita virtuale in Palestina a cura di don Franco, il nostro assistente regionale, guida qualificata del territorio.

Alessandro ha sollecitato i magister ad eseguire il completamento dei ‘moduli di Ospitalità’ richiesti a suo tempo alle comunità di Imperia, Valpolcevera, Centro e La Spezia (parzialmente giustificata per percorso alluvionato…); se non si dà una botta al lavoro, a Roma, attraversando la Liguria con le guide Masci della via Francigena, non si arriverà mai.

Sono confermate le borse campo per la partecipazione alla formazione nazionale.

Una bella sorpresa è la risposta di alcune comunità alla richiesta di aiuto della Cooperativa Gulliver della Val di Vara le cui strutture e attrezzature sono state completamente distrutte dall’alluvione dell’ottobre 2011.

La coop Gulliver si occupa di minori ed è stata individuata dalla Comunità di La Spezia come obiettivo delle opere di intervento del Masci Ligure.

Da ricordare che a fine mese la Comunità di Pietra Ligure organizza una cena benefica in collaborazione con i Lions di Finale Ligure. Sarà presente anche la presidente della Cooperativa.

Il Tigullio ha raccolto e consegnato un camion di libri alla biblioteca di Borghetto Vara.

La Santa Messa ha concluso i lavori