La Luce di Betlemme è giunta a La Spezia

La Luce di Betlemme è giunta a La Spezia

[mypdf file=”2013/12/documentolucelaspezia2013″ title=”Scarica l’articolo”]

[mypdf file=”2013/12/veglialucelaspezia2013″ title=”Scarica il testo della veglia”]

Guarda il video su Facebook

 

Gli adulti scout del Masci hanno presentato il tema di questa edizione “Luce della rinascita dopo calamità naturali e spirituali”.

Anche quest’anno la Luce è arrivata da Betlemme e diffonderà il suo messaggio di pace.

L’occasione ci viene data dalle organizzazioni scout AGESCI – MASCI – AMIS – FSE – SZSO di Trieste che tramite staffette la porterà in tutta Italia, isole comprese, grazie alla collaborazione delle Ferrovie dello Stato (Soc. Trenitalia).

Per l’impegno assunto dalla Comunità MASCI di Capezzano 1 (Versilia), la Luce dalla stazione di Prato è arrivata a Viareggio è proseguita per la direttrice nord toccando le stazioni di, Pietrasanta, Forte dei Marmi-Serravezza-Querceta, Massa Centro, Carrara Avenza, Luni, Sarzana, La Spezia Migliarina. Per questo servizio, alla Comunità di Capezzano 1 và tutto il nostro fraterno ringraziamento.

Il MASCI. (Movimento Adulti Scout Italiani) si è fatto promotore alla Spezia dell’iniziativa della Luce di Betlemme e con una propria staffetta ha prelevato la luce alla stazione di Viareggio con arrivo alla stazione di La Spezia Centrale sabato 14 dicembre 2013 alle ore 17,15.

Nello slargo antistante l’ingresso alla biglietteria di stazione si è formato un grande cerchio con scout Agesci e convenuti con la significativa presenza di S.E. il Vescovo Mons. Palletti e il Prefetto dott. Forlani

Programma iniziative programmate dalla Comunità per la distribuzione:

  • Sabato 14 dicembre ore 21,00 Veglia “Luce della rinascita” Cripta di Cristo Re La Spezia

  • Domenica 15 dicembre ore 15,00 Incontro di preghiera Convento Suore Clarisse Sarzana

  • Domenica 15 dicembre ore 17,00 S. Messa Chiesa S. Francesco Sarzana

  • Venerdì 20 dicembre ore 19,30 Veglia Agesci SP3 Parrocchia Maria Ausiliatrice

  • Domenica 22 dicembre ore 11,00 S. Messa Chiesa S. Francesco – Fossitermi

  • Martedì 24 dicembre ore 24,00 S. Messa della Natività Chiesa Maria Ausiliatrice- Canaletto

L’accensione di un lume che attinge alla stessa fiamma non è solo un segno di Pace e di solidarietà, ma è sicuramente un segno di Speranza e di vita.

Incoraggiamo tutti a farsi “portatori” a loro volta di una fiammella che ci vuole missionari di Pace e di Speranza anche nelle proprie famiglie con un invito a tenerla accesa quanto più a lungo possibile, non solo nelle proprie case, ma altresì nei propri cuori.

Intervento di Eloisa Guerrizzio a nome della Comunità

Anche quest’anno, come ormai avviene da 12 anni, il MASCI si fa promotore dell’iniziativa della Luce di Betlemme, luce accesa direttamente nella grotta di Betlemme e arrivata fino a noi grazie ad una staffetta di Adulti scout della comunità MASCI Capezzano 1 (Lucca) da Prato a Viareggio per poi proseguire per La Spezia con una nostra staffetta. Quest’anno abbiamo voluto dare a questa fiamma il titolo di

Luce della Rinascita dopo calamità materiali e spirituali

Quest’anno di calamità naturali ne sono successe tante e l’ultima in ordine di tempo ha fatto dimenticare o meglio passare in secondo piano quella precedente: portiamo nei nostri cuori le immagini delle Filippine, della Sardegna, dei barconi rovesciati di cui il Mediterraneo è pieno con il suo carico di morte, delle guerre che incendiano il mondo e di cui non si parla.

Ricordiamo che nel 2011 di questi tempi piangevamo i morti delle nostre terre. Ma pensando a quella statua della Madonna che è stata trovata nel fango a 20km da Pignone e che proprio domani torna restaurata nella sua sede naturale, e che abbiamo scelto come simbolo di questa cerimonia, abbiamo fiducia e speranza nella rinascita per tutti coloro che soffrono e per noi.

E tutto questo grazie alla luce della fede che non ci fa dimenticare le sofferenze del mondo. Per quanti uomini e donne di fede i sofferenti sono stati mediatori di luce! Così per san Francesco d’Assisi il lebbroso, o per la Beata Madre Teresa di Calcutta i suoi poveri. Hanno capito il mistero che c’è in loro. Avvicinandosi ad essi non hanno certo cancellato tutte le loro sofferenze, né hanno potuto spiegare ogni male. La fede non è luce che dissipa tutte le nostre tenebre, ma lampada che guida nella notte i nostri passi, e questo basta per il cammino. All’uomo che soffre, Dio non dona un ragionamento che spieghi tutto, ma offre la sua risposta nella forma di una presenza che accompagna, di una storia di bene che si unisce ad ogni storia di sofferenza per aprire in essa un varco di luce. In Cristo, Dio stesso ha voluto condividere con noi questa strada e offrirci il suo sguardo per vedere in essa la luce. (da LUMEN FIDEI  DEL SOMMO PONTEFICE FRANCESCO)

Incoraggiamo tutti a farsi “portatori” a loro volta della luce con questa fiammella che ci vuole missionari di Pace e di Speranza anche nelle nostre famiglie, in quelle dei parenti e degli amici con l’invito di tenerla accesa quanto più a lungo possibile, non solo nelle proprie case, ma altresì nei nostri cuori.

Ringraziamo le autorità intervenute, consegnando a loro questo lume è come consegnarlo a tutta la Diocesi, a tutta la Provincia e tutta la città della Spezia.

no images were found