Con Mario Mazza ed il dottor Spensley alla scoperta delle origini dello scautismo

L’appuntamento era alle 15,30 in Piazza San Matteo di sabato 10 maggio. Una bella giornata primaverile ha accolto i partecipanti al gioco che ha condotto i partecipanti alla scoperta dei luoghi delle origini dello scautismo cattolico italiano e genovese.

La sorpresa è stata di aver trovato due guide speciali: il maestro Mario Mazza ed il medico inglese Spensley.

Le due guide nel grande gioco
Le due guide nel grande gioco

I due accompagnatori si sono presentati ed hanno guidato il gruppo di Adulti Scout, ospiti, lupetti e lupette con i loro “Vecchi Lupi” , alla scoperta di tre luoghi importanti per tutto lo scautismo italiano:

LA PRIMA TAPPA: in Campetto, dove c’era l’hotel Unione, residenza abituale del dott. Spensley, medico della marina inglese che ha svolto il suo lavoro a Genova ed ha permeato dall’Inghilterra il metodo scout. E’ lui che ha regalato a Mario Mazza una copia di Scouting for Boys, la bibbia dello scautismo. Oggi l’hotel è una civile abitazione. Nell’atrio una lapide ricorda il soggiorno del medico inglese.

Davanti all'albergo Unione
Davanti all’albergo Unione

 

Il gioco ci ha portato nel chiostro della Madonna delle Vigne. Li sono nate nel 1911 le Gioiose Liguri.

Il Chiostro delle Vigne

Dopo un avvincente tiro al bersaglio con palla e barattoli, il percorso si è snodato per via degli Orefici, via San Luca, Via Lomellini dove è situato l’Oratorio San Filippo, il luogo dove Mazza e Spensley hanno presentato la loro proposta educativa per i giovani.

Davanti a San Filippo
Davanti a San Filippo

Dopo aver percorso via della Maddalena, il gioco si è concluso presso la Chiesa della Maddalena con la composizione di un mosaico.

DSC_0064

Per concludere…. premi e focaccia per tutti!

Fine