Uscita della Comunità di Cornigliano con i nuovi amici di Sanremo

In una giornata splendida , in una località altrettanto bella , con persone accoglienti, simpatiche e
una cagnolina (Mia) un po’ invadente, ha avuto luogo una sorta di gemellaggio fra le Co. di Cornigliano e la futura Sanremo. Siamo stati accolti alla stazione di Taggia da Andrea e un altro membro del gruppo, quindi velocemente siamo stati invitati a salire su un pulmino e un’auto che, partite di gran carriera hanno iniziato a percorrere la statale (si fa per dire) stretta e piena di curve che per ben 1 ora ci ha portato a circa 900 m. di altezza. All’arrivo, presentazioni…che bello vedere persone giovani!…  Quindi , sotto la guida di Andrea, abbiamo percorso un sentiero all’interno di una splendida faggeta, sino a raggiungere i mille metri abbondanti. All’uscita del bosco, come preannunciato , la natura ha svelato quanto di meglio poteva donarci.
Un meraviglioso anfiteatro verde smeraldo, con cespugli di rododendri in piena fioritura, genzianelle appena in boccio, ranuncoli gialli e uno splendido cielo blu. Ci è stato spiegato che in quel luogo, in cui ci sono reperti risalenti a 3.000 anni , si tenevano celebrazioni sacre. Ovviamente siamo stati invitati Created with Nokia Smart Cama una sorta di caccia…al menir, manco a dirlo…. sulla cima di un cucuzzolo, invisibile dal basso.
Discesi, abbiamo condiviso il pranzo con degustazione di una “sardenaira” (una specie di pizza
tipica del luogo) confezionata per l’occasione dalla mamma di ….. Nel primo pomeriggio, ci ha raggiunti fra Cristoforo, giovane frate polacco che ha celebrato la S. Messa. Alla fine della Messa la Co. Di Cornigliano ha donato l’atto costitutivo della Co. ad Andrea che ha contraccambiato con un grande nodo scout. Evento immortalato dalla una foto.