Imperia: cena con delitto

cenacondelittoVenerdì 10 giugno 2016  si è svolta a Imperia, nel teatro della Parrocchia di Cristo Re la “Cena con delitto”, rappresentazione  a cura della Compagnia teatrale amatoriale di Imperia  “Ramaiolo  in scena”, con cena dal succulento menu’ preparato  dai “giovani cuochi” del Masci di Imperia.

La serata ha avuto un notevole successo: i posti a disposizione  sono stati tutti prenotati e la recitazione, così come la cena hanno riscosso il consenso caloroso del pubblico presente.

Gli attori, tutti bravi e impegnati, hanno presentato, in modo talvolta colorito, la scena del delitto, insistendo sui particolari  per facilitare la soluzione da proporre  col nome dell’assassino e l’indicazione del movente.

Si trattava di scoprire chi avesse ucciso un imprenditore di successo, certo “ Paciocco”: gelosie, intrighi amorosi, sospetti, brama di promozioni, asti, rancori..

Pacciocco, panciuto e barbuto, piuttosto supponente e prepotente, tenta – con scarso successo – di

amoreggiare con la nuova segretaria, Anna, elegante e segaligna, che pare più disponibile col Responsabile Commerciale, Alessandro. I due, notati anche da Lia, addetta alla Reception, mandano su tutte le furie Barbara, Responsabile Marketing, che sperava, dati i precedenti rapporti quasi affettuosi con l’imprenditore, di ottenere il posto di Segretaria. Barbara e Alessandro non celano la voglia di farla pagare in  qualche modo a Paciocco, che vive sereno senza sospettare  alcunchè…

Ma tutto precipita e una sera, poco lontano dalla fabbrica, viene trovato il cadavere di Paciocco, con  un auto aziendale ferma a poche cintinaia di metri, con le portiere chiuse, i fili dell’accensione penzolanti e un’ammaccatura su uno dei parafanghi anteriori.

Che cosa è successo e chi è l’assassino?

Nell’intervallo, tra un piatto e l’altro, gli attori –  presenti ai diversi tavoli – hanno risposto alle domande  e arricchito di ulteriori dettagli l’evento criminoso…

Tutti  gli intervenuti hanno partecipato alla ricerca della soluzione, soprattutto i più giovani,  con entusiasmo e interesse: occorreva redigere un verbale e  il mandato di arresto per il presunto/a colpevole.

Al termine della serata, gli attori sono tornati sul palco e il “Commissario Mirko Biancofiore” ha svelato  l’intrigo e proclamato i vincitori: era Barbara l’assassina gelosa e invidiosa.

Nino