Cinquant’anni di scautismo adulto In Vapolcevera

Il giorno 13 maggio abbiamo voluto festeggiare i primi cinquant’anni dello scautismo adulti in Val Polcevera.

Ci siamo preparati per tempo e abbiamo voluto avere con noi tutti coloro che hanno condiviso tanto o poco del loro cammino con la Comunità. Abbiamo invitato anche alcune persone che rappresentano i nostri legami: Il responsabile regionale del Masci, la Comunità di Certosa, le Comunità capi dell’Agesci Genova 100 e Genova 51, Sergio Zanini colui che più si è adoperato per far si che il gruppo Adulti Scout Valpolcevera diventasse Comunità Masci.

Hanno risposto in tanti e alla fine eravamo un centinaio di persone. Una grande festa!

Abbiamo preparato un filmato che ci racconta, dal 1968 a oggi. Abbiamo preparato dei rollup che presentano il nostro essere Comunità e comunità Masci.

Abbiamo preparato il minestrone per tutti e abbiamo tagliato la torta del cinquantesimo.

Abbiamo concluso la giornata con la celebrazione della Santa Messa.

Una giornata gioiosa, partecipata, incontro tra vecchi amici, tra generazioni diverse.

 

Di seguito il benvenuto del magister a tutti gli intervenuti.

Benvenuto a tutti,

  • a coloro che hanno condiviso un pezzo di cammino con la comunità, a coloro che in qualche modo l’hanno fatta crescere, a coloro che condividono la proposta del Masci, a coloro che condividono i valori della Legge e della Promessa scout.

  • Un benvenuto al segretario regionale che testimonia la riconoscenza dell’appartenenza al Movimento degli Adulti scout.

Abbiamo voluto condividere con tutti voi questa giornata, senza tralasciare il nostro pensiero per coloro che non hanno raccolto l’invito o sono stati impediti a partecipare.

  • Oggi è la giornata dello stare insieme, del ricordare, dell’incontro, della condivisione della gioia e delle esperienze della vita, non sempre facili.

  • Abbiamo raccolto in un filmato la sintesi di questo nostro stare insieme, partendo dal gruppo di scout che, diventando adulti, non si sono dimenticati della promessa fatta da ragazzi, passando all’adesione al Masci, più strutturato e con valori precisi che si rifanno all’essere scout, cittadini e cristiani, in un filmato e dei manifesti che potrete guardare, fino ai nostri giorni.

  • In questi filmati e cartelloni riassumiamo la nostra concretezza in tre slogan:

  • fare strada nel cuore, nel creato, nella città.

  • Mi piace ricordare alcune persone che sono state significative per il nostro Gruppo Adulti Scout, prima, e comunità Masci Valpolcevera, poi.

  • La nostra gratitudine va a Mario Caserza, lupetto della prima ora, quella del dopoguerra, quello della prima guerra mondiale, che insieme a Giuseppino, Mino Canepa e altri, hanno avuto l’entusiasmo di vivere il loro sessantotto: un’idea di comunità, amicizia tra coloro che erano stati scout e le loro famiglie.

  • Abbiamo una data: 4 luglio 1968.

  • Don Pino Ivaldi, il primo assistente. Lo ricordo da Baloo e al mio primo campo da Esploratore. Famoso per messe corte e prediche puntuali. Neppure Don Franco Anfossi, il nostro assistente regionale sa fare meglio.

  • Il “Presidente”, Edilio Boccaleri. Colui che con la sua autorevolezza ha amalgamato la Comunità degli adulti scout strutturandola con uno statuto ed un regolamento condiviso. E’ stato Il primo scout rivarolese a prendere il brevetto di Capo, ma lui l’ha preso in Inghilterra, come si usava a quei tempi.

  • Franco Moggio: il braccio della parrocchia. L’abbiamo festeggiato nel 2007 come lo scout rivarolese più anziano del centenario. L’inventore del minestrone. Ora il popolo parla del minestrone del Masci, ma un tempo era il minestrone di Moggio.

  • Giuseppino Morando: una vita da scout. Un ponte tra le generazioni.

Passiamo ai festeggiamenti:

  • Festeggiamo il segretario regionale, la cui presenza testimonia il legame con il movimento intero. A ottobre avremo con noi anche la Presidente Nazionale.

  • Festeggiamo Sergio Zanini. Il colpevole è lui! La sua caparbietà ha fatto si che il Gruppo Adulti Scout Valpolcevera diventasse Masci Valpolcevera.

  • Ricordo che a quei tempi (1982), (ma qui parlo per sentito dire), per la comunità non è stata una scelta semplice, anzi, alcuni appartenenti storici alla Comunità, dopo l’adesione al Masci, hanno abbandonato. Comunque, anche dopo 36 anni, non è mai troppo tardi… per ritornare.

  • Festeggiamo Ugo, il nostro socio fondatore, sempre sulla cresta dell’onda.

  • Festeggiamo Elena, la nostra socia più giovane, salutiamo Federica, Raffaella, Massimiliano (non Costa) e Luciano che quest’anno hanno condiviso il loro percorso personale con la Comunità.

  • Festeggiamo coloro che quest’anno si sono impegnati per la prima volta con la loro promessa scout: Laura, Fiorenzo a lasciare il mondo un po’ meglio di come l’hanno trovato e a far parte della nostra storia.

Ricordiamo LA NOSTRA STORIA per tappe significative:

“Gruppo Adulti Scout”

Anno
Presidente
Tappe significative
1968
E. Boccaleri
Costruzione della “Baita”
1975
G. Morando
30° Rinascita Scautismo a Rivarolo
1979
E. Parodi
1° Challenge (per zona Agesci)

“Comunità M.A.S.C.I.”

Anno
Magister
Tappe significative
Campo Estivo
1982
E. Parodi
Atto deliberativo 1^ carta
 
1983
 
Prime promesse di non Scout
 
1984
M. Piano
Primo Trivacco
Renesso (GE)
1985
 
Primo servizio comunitario (Framura)
 
1986
U. Galdi
Primo Campo di Comunità
Vara Inferiore (GE)
1987
 
2° Challenge per Zona Agesci
Framura (SP)
1988
G. Marchese
Ingresso in Comunità di Giovani famiglie
Chiappera (CN)
1991
D. Dellarovere
Consolidamento Comunità nella nuova fisionomia
Sedrun (CH)
1994
M. L. Cambiaso
75° anniversario Scoutismo a Rivarolo
Pralongo (TN)
1995
 
Approvazione 2ª Carta Comunitaria
3° Challenge per Zona Agesci
Gressoney (AO)
1998
 
Inizio impresa Broxi
Rollieres (TO)
1999
 
Avvio servizio C.P.B.
Balme (TO)
2002
 
Approvazione 3ª Carta Comunitaria
Balme (TO)
2007
 
Gestione cambusa al campo di gruppo GE 51°
Col di Nava (IM) – Roma
2008
 
40° anniversario fondazione comunità
Torriglia (GE)
2010
G. Iusco
Impegno diretto di alcuni soci in ambito regionale
Valvigezzo (VB)-delta Po (RA)
2011
P. Turchi
Serate aperte su 150 anni unità d’Italia
Oropa (BI) – lago d’Orta (VB)
2012
M. Caserza
Approvazione 4ª Carta Comunitaria
La Verna – Siena
2014
Roberto Murari
Rifacimento del tetto della Baita – 60 anni del Masci – Udienza di papa Francesco
Arpy (AO) – Ponente Ligure
2016
Marco Roncallo
Ingresso nuovi soci
Bardonecchia – Verona/Mantova
2017
Guido Vinciguerra
4 nuove promesse
Cogne (AO)
 
  • Festeggiamo anche coloro che hanno svolto e svolgono un servizio per il Movimento.

Massimiliano nella sua qualità di incaricato nazionale alla formazione.

Ernesto che è stato incaricato internazionale.

Gli ex segretari regionali Domenico e Alessandro, l’attuale membro dell’esecutivo Roberto, Gianfranco che si è occupato dello sviluppo e coloro che svolgono a vario titolo un servizio nel Masci o nel Centro Studi Mario Mazza.

Oggi festeggiamo tutti coloro che si impegnano in un servizio, individuale o comunitario che sia:

Preparazione al battesimo, le mense, i centri di accoglienza, le iniziative dei Broxi, il Gaslini, la parrocchia.

Ringrazio tutti voi per l’entusiasmo che mettete nella partecipazione alla vita della Comunità. Oggi è la nostra festa!

Condividiamola anche con gli scout dell’Agesci con cui abbiamo vissuto nuove esperienze di servizio e che oggi sono presenti.

Non vado oltre. 

Oggi non è il solo momento in cui vogliamo onorare il nostro cinquantesimo.

A fine ottobre abbiamo in programma un evento pubblico, rivolto alla cittadinanza per condividere un momento del nostro percorso di educazione degli adulti con il territorio che abitiamo.

no images were found