Un defibrillatore per il Monte Gazzo

Un’idea nata con le celebrazioni del centenario dello scautismo sestrese che la nuova comunità Masci ha concretizzato con un’impresa che manifesta vitalità e concretezza.

Ieri, sabato 27 ottobre 2018, è stata organizzata una cena per finanziare l’acquisto e l’installazione di un defibrillatore da collocare sulla sommità del monte, di fianco al santuario.

Oltre agli invitati “locali”, era presente una numerosa rappresentanza di Adulti Scout di alcune comunità liguri e la presidente nazionale Sonia Mondin che ha voluto salutare ed incoraggiare la nuova comunità nel cammino appena iniziato.

Animatore della serata è stato il magister Marco Pinna, mentre tutta la comunità, si è attivata in cucina e per il servizio ai tavoli. Tutti rigorosamente col loro grembiule da lavoro.

Ottimo il menu e soddisfazione per il risultato raggiunto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.