Il Progetto “Acqua per l’acqua” – raccolta dei tappi di plastica

Sabato 19 novembre 2011 è ufficialmente partito il progetto di solidarietà “Acqua per l’acqua”, promosso dall’associazione “Centro Mondialità Sviluppo Reciproco” di Livorno e sostenuto, nella nostra regione, da Coop Liguria, Amiu e Masci.

L’obiettivo è incrementare la raccolta dei tappi di plastica, che possono essere venduti alle aziende che riciclano il polietilene per produrre arredi urbani, vasi e oggetti di varia natura. I proventi servono per finanziare la costruzione di pozzi in Tanzania e per garantire alla popolazione locale l’accesso all’acqua potabile. L’associazione è impegnata nel progetto fin dal 2005. Lo scorso anno – grazie anche al supporto di scuole, parrocchie, associazioni di volontariato – ha raccolto 450 tonnellate di tappi in tutta Italia, che hanno permesso di realizzare 7 pozzi in 6 villaggi della Tanzania.

I tappi che possono essere riciclati sono i seguenti:

  • Tappi di bottiglie di plastica (acque, vino, latte, bibite);
  • Tappi di flaconi (detersivi, saponi, shampoo, balsamo, profumi);
  • Tappi di contenitori vari (creme spalmabili, prodotti per la pulizia della casa);
  • Tappi di penne e pennarelli.

I tappi potranno essere conferiti all’isola ecologica Amiu, che ha sede sulla Fascia di rispetto di Genova Prà, ogni terzo sabato del mese, dalle 7,30 alle 18.

Separare i tappi dalle bottiglie non è solo un gesto di solidarietà, ma è anche un’azione rispettosa dell’ambiente. La plastica utilizzata per produrre i tappi, infatti, è di tipo diverso da quella impiegata per realizzare le bottiglie e i due materiali devono subire un processo differente per essere riciclati. “Acqua per l’acqua”, pertanto, è un progetto che ha importanti risvolti educativi e che può contribuire a diffondere la cultura della raccolta differenziata.

La ‘raccolta dei tappi’ per le comunità Masci non è una novità, da sempre i nostri adulti scout sono stati dei solerti raccoglitori sopportando anche difficoltà di immagazzinamento e di consegna. In particolare la comunità di Pegli aveva cercato di coinvolgere a suo tempo anche le istituzioni e l’Amiu. L’incontro quasi casuale con il Dott. Sandro Frisone membro del CdA di Coop Liguria che da qualche tempo lavorava dall’interno di questa grande organizzazione al coinvolgimento delle istituzioni in questo progetto, i nostri contatti con il Masci Piemonte che da anni è titolare di un grande progetto di raccolta tappi sul territorio, hanno creato il miracolo!

Ripercorriamo insieme le tappe salienti del nostro coinvolgimento:

Consiglio Regionale – luglio 2011:  il Dott.Frisone presenta al Consiglio Regionale del Masci il progetto, gli enti e le istituzioni coinvolti e le prime modalità tecniche di avviamento. Ci illustra le linee guida di una ‘convenzione’ che potrebbe essere firmata dai promotori tra i quali il Masci. Il Consiglio approva il progetto ed il coinvolgimento del Masci nei primi passaggi organizzativi riservandosi di esaminare, quando disponibile, il testo della convenzione.

“Cooperare: la solidarietà non conosce confini” – 3 novembre 2011:  sala Chiamata del porto di Genova convegno promosso da Coop Liguria con le istituzioni e con molte associazioni del volontariato. Di fronte ad oltre 300 partecipanti sono stati presentati diversi progetti di solidarietà tra i quali il ‘Progetto Tappi’ e il Segretario Regionale del Masci è stato invitato a presentare il Masci e le finalità del progetto.

[mypdf file=”2011/12/invito-coop-solidarietà-1″ title=”Convegno solidarietà”]

[mypdf file=”2011/12/Sala-chiamata_3-nov” title=”Intervento Masci”]

Isola ecologica Amiu di GE-Prà – 19 novembre 2011: Presentazione e lancio del Progetto alla presenza dei dirigenti delle associazioni promotrici e delle istituzioni con un folto numero di bambini e atleti di associazioni sportive locali, un buon numero di adulti scout e molti ‘raccoglitori saturi di tappi’ (alla fine della mattinata si era già colmato mezzo container…) con una semplice cerimonia e la benedizione di due sacerdoti presenti è partito il Progetto!

D’ora in poi tutti i terzi sabato del mese si potranno conferire i preziosi tappi all’isola ecologica di Prà. Vi segnialiamo i volantini di invito e due link con i filmati della mattinata di inaugurazione.

[mypdf file=”2011/12/com.raccolta-tappi_masci” title=”Comunicato stampa 19 novembre”]

[mypdf file=”2011/12/volantino_col_03.11.11″ title=”Volantino del progetto”]

‘clikkando’ sotto potrete vedere due video relativi all’inaugurazione del 19 novembre:

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2011/11/19/AOUlEnOB-tappi_tanzania_raccolta.shtml

http://www.youtube.com/watch?v=xT9MuO0Cgoc

 

Consiglio Regionale – gennaio 2012:  verrà presentata all’esame del Consiglio Regionale la bozza di convenzione, già visionata e condivisa con alcuni legali amici, per approvazione in vista della firma da parte delle associazioni coinvolte. Verrà inoltre presentato il progetto al Consiglio Regionale AGESCI che si terrà congiuntamente a quello del Masci.

 

PROSPETTIVE FUTURE DEL PROGETTO PER IL MASCI

  • costituire un gruppetto di ‘segreteria tecnica’ (2/3 adulti scout) che affianchi il Comitato Esecutivo nei contatti con il Coordinamento del progetto e fornisca supporto ed informazione ai singoli adulti  scout e alle comunità che vogliano partecipare alla raccolta ed alla divulgazione del progetto;
  • in un secondo tempo la ‘segreteria tecnica’,  dopo aver raccolto le informazioni sulla rete di raccolta già esistente nel Masci, promuoverà e stimolarà le comunità a propagandare e testimoniare il progetto di raccolta in altri ambiti e verso i giovani, come richiestoci dalla convenzione.

EVOLUZIONE PREVISTA DEL PROGETTO “ACQUA PER L’ACQUA

  1. Istituzione di un coordinamento organizzativo del progetto finalizzato a curare l’informazione, la diffusione e l’aggiornamento dei partecipanti.
  2. Creazione di punti di raccolta intermedi presso associazioni e/o punti vendita con indicazione di indirizzo, orario e referente.
  3. Estensione a più isole ecologiche Amiu di altre zone di Genova.
  4. Estensione del progetto alla città di Savona.
  5. Verifica possibilità di estensione alla città di La Spezia.

 

Era necessario un riepilogo e fissare alcuni punti, ora non ci resta che … raccogliere,  far raccogliere e portare i tappi a … Prà!

Buon lavoro a tutti!

Alessandro SR