M.A.S.C.I. - Regione Liguria - Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani - La proposta di Educazione permanente per adulti
 
"Siamo uomini e donne provenienti da strade ed esperienze diverse, ma uniti dalla convinzione che lo scautismo è una strada di libertà per tutte le stagioni della vita e che la felicità è servire gli altri a partire dai più piccoli, deboli ed indifesi" (dal Patto Comunitario degli Adulti Scout)
METODO SCOUT
 
 
UN METODO SCOUT PER GLI ADULTI

Questa presentazione è il risultato del lavoro svolto dalla Comunità Genova Valpolcevera "Don Pino Ivaldi e Mario Caserza" al campo estivo 1998 in preparazione all'assemblea nazionale di Venezia. E' stata pubbicata su Strade Aperte (N. 6/99 del giugno del 99). A distanza di nove anni, la riproponiamo all'attenzione di tutti perchè riteniamo che possa essere un contributo per giungere alla definizione di un metodo per lo scautismo adulto. In particolare, per lo scautismo adulto ligure può essere un utile spunto per avviare una collaborazione con l'AGESCI.

PRINCIPI GENERALI

1- Conoscenza di quanto già contenuto nei documenti ufficiali
2- Distinguere i valori dal metodo per viverli
3- Definire un metodo di riferimento

1- CONOSCENZA DI QUANTO CONTENUTO NEI DOCUMENTI UFFICIALI

- Troppo spesso si sente parlare di metodo scout per adulti, dando per scontato che ne sia codificato uno.
- Rischio di fare riferimento esclusivamente al metodo dello scautismo giovanile

2- DISTINGUERE I VALORI DAL METODO PER VIVERLI

- Avere bene in mente questa distinzione evita confusioni pericolose
- I valori autentici hanno una valenza assoluta che dura nei tempo
- Il metodo deve essere aggiornato, adattato ai tempi ed alle diverse realtà sociali

3- NECESSITA' DI DEFINIRE UN METODO DI RIFERIMENTO

- Che faccia riferimento al metodo ideato da B.P.
- Valido per tutto il Movimento
- Attualizzato nelle comunità con aspetti specifici (tradizioni, uso dell'uniforme, tempi di lavoro, ect.)
- Fruibile anche da chi non ha avuto esperienze scout giovanili

RIFERIMENTI AL METODO GIOVANILE E METODO PER GLI ADULTI

DAL METODO GIOVANILE
AL METODO PER GLI ADULTI SCOUT
  • Avventura, Progressione personale, Consiglio della Legge, Rupe del Consiglio
  • Creare occasioni per superare le resistenze al cambiamento, facilitare la crescita personale
  • L'impresa in tutte le sue fasi di progettualità, attuazione e verifica
  • Scegliere e porsi degli obiettivi tramite un programma annuale verificabile
  • Educazione permanente e Capitolo di Clan
  • Approfondire gli eventi della società, come occasione di formazione del cittadino e del cristiano
  • Verticalità della squadriglia
  • Valorizzare la presenza di età e ruoli diversi, favorire l'assunzione di responsabilità nei confronti della Comunità
  • Grande gioco e famiglia felice
  • Il gioco come elemento unificante della Comunità
  • Campo, route, vita all'aria aperta
  • La vita all'aria aperta per vivere esperienze di armonia con il Creato, di essenzialità e di confronto con la vita quotidiana
  • Buona Azione, specialità scout
  • Esperienza di servizio individuale e comunitario utilizzando al meglio le competenze e le professionalità individuali
  • Famiglia felice, Comunità di Clan, Sqaudriglia
  • Offrire un ambiente di accoglienza che risponda al bisogno di Comunità e superi l'individualismo della società
  • Progressione personale
  • Costruire un cammino di fede da vivere come collante di tutte le attività della Comunità

 

 
M.A.S.C.I. LIGURIA - © 2004 - Official Web Site - info@masciliguria.it - Hosted by www.soluzionerete.it